fbpx

Fallimento e licenziamento.

Il licenziamento della lavoratrice madre è sottoposto a rigidi vincoli giuridici.

Per essa esiste un divieto assoluto di licenziamento che inizia con l’inizio del periodo di gravidanza e dura sino all’età di un anno del figlio.

Ciò significa che un eventuale recesso intimato alla lavoratrice nel suddetto periodo, è radicalmente nullo, e comporta la condanna del datore di lavoro alla reintegra della lavoratrice nel posto di lavoro e al risarcimento dei danni.

Ebbene, un caso di questo tipo è stato analizzato dalla Corte di cassazione, laddove una lavoratrice assente dal lavoro perché in stato di maternità facoltativa veniva licenziata dal Curatore fallimentare della società fallita.

Per costante giurisprudenza della Suprema Corte, anche laddove esista un divieto di licenziamento assoluto, come per la lavoratrice madre, questo divieto viene meno nel caso in cui la società fallita chiuda completamente l’attività.

Nel caso di specie la lavoratrice a seguito del licenziamento impugnava il recesso reputandolo illegittimo.

Giunti in Cassazione i Giudici di merito hanno specificato che il licenziamento della lavoratrice madre durante il periodo di tutela è possibile solo e soltanto laddove la società fallita cessi realmente ogni attività, cosicché la lavoratrice non può davvero essere ricollocata/utilizzata in nessun modo.

Purtroppo però, nel caso di specie, durante l’istruttoria era stato provato che la società seppur fallita portava avanti una seppur minima attività, tra le quali anche l’individuazione dei lavoratori che potevano svolgere ancora attività all’interno della società fallita.

Pertanto la Cassazione con ordinanza n. 35527/2023 del 19.12.2023 ha dichiarato la nullità del licenziamento con diritto della lavoratrice al risarcimento del danno e alla reintegra nel posto di lavoro.

Avv.Roberto Amati

Lascia un commento

Su di me

Da oltre 20 anni informo i lavoratori sui loro diritti. Seguimi sui miei canali social.

Oltre 120.000 followers su Facebook, seguimi anche tu

Post recenti

Chiedimi una consulenza

Iscriviti alla newsletter

it_ITItalian