fbpx

La 13a mensilità.

La 13a mensilità è una mensilità aggiuntiva prevista dalla legge e tutti i lavoratori subordinati ne hanno diritto. Viene anche comunemente indicata come “gratifica natalizia”, ed era in origine un’elargizione volontaria senza alcun vincolo di obbligatorietà che il datore di lavoro riconosceva ai propri dipendenti in occasione delle festività natalizie.

Successivamente, per volontà del governo Mussolini il CCNL stipulato il 5 agosto 1937, e precisamente all’articolo 13, ha introdotto l’obbligo di corrispondere una mensilità aggiuntiva, rispetto alle 12 annuali. Originariamente la misura era destinata ai lavoratori impiegati del settore industriale. Nei piani della Repubblica Sociale Italiana (R.S.I.) vi era in programma di estenderla a tutte le categorie. Qualche anno dopo l’accordo interconfederale per l’industria del 27 ottobre 1946 ha esteso il trattamento anche alle altre categorie. Tale accordo è stato reso efficace erga omnes con decreto del Presidente della Repubblica n. 1070/1960.

Tale mensilità aggiuntiva deve essere corrisposta al lavoratore nel mese di dicembre, proprio per affrontare le spese del natale.

Il calcolo della 13a è semplice. Vengono calcolati tanti dodicesimi corrispondenti ai mesi lavorati. Se nell’ultimo anno hai lavorato 12 mesi ti spetta la tredicesima intera. Se hai lavorato 6 mesi ti spettano 6/12 della tredicesima, ovvero il 50%. Il mese si calcola per intero solo se si è lavorato per almeno 15 giorni.

Lascia un commento

Su di me

Da oltre 20 anni informo i lavoratori sui loro diritti. Seguimi sui miei canali social.

Oltre 120.000 followers su Facebook, seguimi anche tu

Post recenti

Chiedimi una consulenza

Iscriviti alla newsletter

it_ITItalian